Feeds:
Articoli
Commenti

Dott.ssa Monica Bertolini      psicologa- psicoterapeuta  (indirizzo psicoanalitico)

Svolgo la libera professione a Lodi    in Via Madre Cabrini, 3

Cell 346  6096986   

e-mail monica-bertolini@virgilio.it         sono presente  sul sito http://www.terapia-familiare.it

    …un posto dove so-stare, dare valore al proprio tempo nello scenario dell’immaginario e in armonia con se stessi

In quali momenti  …

Nella nostra vita ci possono essere anche momenti di crisi, in cui viviamo forti incertezze o sensazioni di vuoto …… momenti in cui non sappiamo bene che cosa fare … In questi momenti puo’ essere utile consultare un professionista per riuscire a capire meglio che cosa sta succedendo e superare in modo positivo la difficoltà che attraversiamo.  Lo psicologo può dare un valido aiuto anche alle persone che vogliono migliorare se stesse e il rapporto con gli altri verso una crescita personale. Crescere significa migliorare se stessi e il rapporto che abbiamo con le persone a cui vogliamo bene. Si tratta di sviluppare le potenzialità che sono già dentro di noi e apprendere modalità positive per entrare in contatto con noi stessi e gli altri. La crescita personale può essere sviluppata in diversi modi.  Entrare in contatto con il proprio “alfabeto emotivo” permette  di sviluppare solide competenze interne che favoriscono lo sviluppo di strategie utili per affrontare le emozioni negative e aumentare l’autostima.

La psicanalisi, come sostiene Winnicott, è solo per chi ne ha bisogno, per colui che lo desidera e che sappia sopportarla

barbaroTempo di inserimento: come riconosce quando il bambino è pronto per restare con gli altri bambini e le maestre …..senza mamma e papà

Per una sana crescita è rilevante conoscere lo sviluppo infantile e il rispetto delle fasi del processo di separazione e individuazione del bambino dalla madre o dalla persona che si occupa di lui. Secondo la psicanalista Margaret Mahler e altri studiosi dell’attaccamento madre-bambino,  affinchè il bambino si separi in modo non traumatico dalla mamma,     è importante che abbia acquisito un senso di fiducia e sicurezza, o meglio che la mamma “sia stata disponibile” nella fase di sperimentazione e riavvicinamento,  Immagine3il bambino sa che lei c’è anche quando non è presente.  In primo luogo ogni bambino affronta le varie fasi di separazione-individuazione in modo e con tempi diversi e di come abbia acquisito un proprio senso di fiducia e sicurezza. L’inserimento nei nuovi contesti che sono estranei al bambino e lontani da un luogo protetto e sicuro qual è la sua casa, suscita nel bambino turbamento e disorientamento. Sarebbe opportuno osservare il comportamento del bambino al fine di riconoscere il  tempo di cui a bisogno per permettergli di affrontare in maniera positiva l’ingresso al nido o alla scuola materna. Continua a leggere »

Viaggi nel mondo

 VIAGGI NEL MONDO ANGOLO DELL’AVVENTURA

PROIEZIONE GIOVEDI 23 GENNAIO  2014 

 BIRMANIA:” FUORI DAI LUOGHI COMUNI”

                Di Maria Pia Vitali

 Per tutti gli amici dell’avventura e dei viaggi continuano le proiezioni di diapositive

in collaborazione con il C.A.I. di Lodi e con il Patrocinio del Comune di Lodi    

    

Viaggio emozionante e bellissimo con un patrimonio artistico prezioso e una popolazione che riesce a trasmettere una sorta di serenità che lascia sbalorditi noi occidentali.

Presso il TEATRINO INFORMAGIOVANI in via Paolo Gorini 21 ( Lodi) alle ore 21:00

Ingresso libero.Per informazioni telefonare a Marco Farné (0371-610907) o sede CAI (0371-439107)

 

cartolina di Natale

AUGURI DI BUONE FESTE

sonnoBIMBOUno dei  problemi della sera in famiglia può riguardare il momento in cui il bambino va a letto.   Non c’è un bambino uguale all’altro, ci sono bambini che si addormentano, fin dalla nascita, quando ne hanno bisogno, secondo il loro ritmo, la dove li si mette mentre  altri bambini no, ci sono bambini particolarmente eccitabili e altri più placidi. Continua a leggere »

news_immagine_405Alcune questioni sono ricorrenti nelle varie situazioni familiari, come ad esempio il problema di quanto tempo dedicare a ciascun figlio. Per lo sviluppo del bambino non è la quantità di ore che passiamo con lui, ma piuttosto la qualità del rapporto che sappiamo instaurare nel tempo di cui possiamo disporre: la capacità cioè di trasmettergli messaggi positivi, facendolo sentire amato e desiderato. 

Spesso, però, siamo così impegnati che il bambino può avere la sensazione di dover “rubare” o conquistare a fatica il nostro tempo.
A tal proposito, vorrei proporre la lettura di un libro “10 minuti insieme” giochi, filastrocche, canzoncine per trascorrere con i propri figli momenti davvero speciali.  Autore    Laniado Nessia Casa Editrice RED Prezzo  € 10,00 (salvo variazioni).
Il libro invita a capovolgere la prospettiva e a proporre ai nostri figli alcuni minuti al giorno in cui siamo lì solo per loro, e che diventeranno per tutti un appuntamento irrinunciabile della giornata. Tra i tanti giochi e passatempi proposti, divisi per fasce d’età dal primo anno di vita all’età scolare, ciascun genitore potrà scegliere quelli più adatti al proprio temperamento e a quello del bambino, facendosi guidare dall’istinto e dalla voglia di divertirsi.
Buona lettura e tanto divertimento

IL BRUCO E LA LUMACA: quando i genitori si separano(E. Mauti)

  C’era una volta tanti e tanti anni fa in un paese lontano lontano un bruco verde al quale piaceva molto andare a spasso nel prato tra gli alberi e le foglie. Un giorno, mentre girava senza aver nulla da fare, incontrò una lumaca. “Buon giorno” le disse il bruco “che cosa stai facendo?”  La lumaca rispose “non vedi vado a fare la spesa”  e il bruco chiese “Posso accompagnarti”  …e fu così che fecero amicizia. Continua a leggere »

Prosegue il ciclo di appuntamenti su arte e psicologia presso il Cinema Apollo (ore 21.30 – Galleria De Cristoforis 2, MM San Babila).

Martedì 11 giugno, Gustavo P. Charmet e Marina Ballo Charmet discuteranno di “Psicoanalisi, fotografia e disagio della contemporaneità. Processo creativo e fruizione dell’immagine”, con la proiezione di diverse immagini del repertorio della dott.ssa Ballo.
L’ingresso è libero e gratuito.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.